Sito offline

Una passione travolgente

La passione che fino ad oggi ha sorretto l’editore e la redazione del IlJournal ora non basta più. La crisi economica a cui si aggiunge una profonda trasformazione dell’editoria ci costringono a chiudere. Speriamo che sia solo temporanea.

A tutti i nostri lettori.

Dopo 25 anni di attività, dopo aver aperto strade innovative nel settore della comunicazione, dopo essere stati i primi nella comunicazione digitale per le imprese, dopo aver realizzato la prima campagna di comunicazione per la Chiesa Cattolica (campagna 8 per mille) l’esperienza di i-Mage è finita lo scorso 31 dicembre.

La coda della crisi che ha afflitto pesantemente il nostro paese si è abbattuta anche su I-Mage, avviandola verso la liquidazione prima e la chiusura definitiva subito dopo.
Dunque, tra il 7 e l’ 8 gennaio il Journal, finora editato da I-Mage, cesserà di essere online, puntuale come ha fatto fin dal 2004, prima con il nome di Comunica group poi con quello di “il Journal”.

Undici anni di attività al servizio della corretta informazione senza mai mischiare la pubblicità con le notizie. Facendosi sempre un punto di orgoglio di raccontare il dietro le quinte dei fatti, cercando di spiegare il perché degli avvenimenti in modo tale da dare al lettore la possibilità di capire di più e meglio di quanto accade intorno a noi.

C’è una ragionevole speranza che nei giorni successivi il giornale riparta con una nuova proprietà – un’associazione o una cooperativa giornalistica – che abbia la voglia e il coraggio di continuare a seguire quelli che sono stati i “punti fermi” della politica editoriale seguita fino ad ora.

Purtroppo questa è solo una speranza e nessuno è in grado di quantificare i tempi dello stop.
Ringraziamo di cuore quanti in questi 11 anni hanno sostenuto questo giornale e tutti i giovani giornalisti ( e anche quelli meno giovani) che hanno profuso impegno e passione nella sua realizzazione.

Questo non vuole essere né un necrologio né un epitaffio. Il giornale è una cosa viva, specie un giornale online, che si modifica con il passare delle ore e che vive della passione di chi ci scrive e ci lavora. La nostra speranza è che possa rinascere il prima possibile.

Grazie ancora a tutti voi, lettori e giornalisti.